Comunità CRISALIDE
Regione Toscana

La comunità sorge all'interno del Parco della Maremma in una struttura con annesso terreno circostante di circa 10 ettari per dare possibilità agli utenti di partecipare alle diverse attività agricole proposte, giardino, zona equitazione, spazi all'aperto e spazi per le attività manuali.
Essa può accogliere il numero massimo di 10 utenti, di entrambi i sessi e di età compresa tra i 10 e i 14 anni che presentano problemi di carattere psichico.
La comunità, una struttura sviluppata su due livelli, è circondata da un'area verde, parte integrante della struttura stessa, con gazebo, panchine, alberi e zone adibite al gioco e all'attività ricreativa.
Piano terreno: 6 ampie camere da letto da due posti, attrezzate di ogni confort, prevedono letto, comodino, armadio, sedia e tavolo. L'arredo è pensato per creare un ambiente di tipo familiare, caldo e rassicurante che l'ospite può personalizzare, sala ricreativa, cucina, sala da pranzo, locale attività, lavanderia, due bagni, un'ampia sala tv/ soggiorno accogliente in cui ritrovarsi condividere momenti ricreativi e li socializzazione.
Piano primo: locale per colloqui terapeutici, ufficio amministrazione, locale per assistenza sanitaria di primo intervento, sala per attività terapeutiche e di socializzazione.



OBIETTIVI della comunità per minori "Crisalide"

La comunità persegue i seguenti obiettivi:

  • prevenzione e tempestività degli interventi;
  • passaggio graduale da una condizione di deresponsabilizzazione ad una partecipazione attiva e responsabile alla vita comunitaria;
  • mantenimento dei rapporti tra un adolescente e la famiglia per la formulazione di un piano di intervento globale;
  • lavoro di rete con i servizi invianti nell'ottica di una collaborazione nella progettazione dei percorsi individuali degli ospiti, con incontri e verifiche, fino a progetto ultimato;
  • la promozione della socializzazione e della scolarizzazione;
  • lo sviluppo delle abilità personali e interpersonali, di automonitoraggio e di autocontrollo.

Tra gli obiettivi che la comunità si prefigge, uno è quello di far sperimentare nuovi percorsi per una vita indipendente ed autonoma, insegnando loro a vivere e a relazionarsi con gli altri, grazie ad attività quotidiane strutturate sia all'interno che all'esterno della comunità.
Tra le attività interne della comunità una delle più importanti è fare acquisire nuove abilità, prendersi cura della propria persona, nonché dell'ambiente circostante.
Non sono da sottovalutare gli interventi che la comunità programma anche con le famiglie, promuovendo incontri collettivi, famiglia/ospiti/operatori, nell'ottica dell'intervento multifamiliare, già riconosciuto a livello internazionale, attraverso il quale si mettono in evidenza i progressi e l'evoluzione psicologica del ragazzo, le dinamiche con la famiglia e l'elaborazione di un progetto di autonomia o personale per il futuro.



Modalità d'inserimento






SEGNALAZIONE DA PARTE DI:

- Dipartimento Salute Mentale di competenza;
- Tribunale per i minori;
- Servi zisociali dei comuni di appartenenza.

FASE D'INSERIMENTO

- L'utente viene incontrato una o più volte nel luogo dove vive, e viene invitato a visitare la nostra comunità;
- L'equipe, dopo attenta valutazione, individua ed elabora insieme ai servizi NPI e al Servizio Sociale del comune un progetto educativo o terapeutico socio- assistenziale;
- Il progetto viene proposto all'utente ed eventualmente modificato secondo le sue esigenze.




L'inserimento sarà allietato da una "festa d'accoglienza" organizzata dagli stessi ragazzi già presenti nella comunità, ovviamente coordinati dai nostri operatori.

Nella fase di inserimento dell'utente, qualora quest'ultimo provenga da altre regioni e in seguito ad apposita richiesta da parte dell'ente inviante, sarà cura nella comunità stessa assicurare il trasporto dell'ospite, tramite apposito mezzo, all'interno della struttura.
Il progetto terapeutico individualizzato viene realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale di competenza.



Programma utenti all'interno della Comunità

La durata del percorso comunitario è strettamente individualizzato da è stabilita in accordo con il servizio inviante. il programma si può strutturare in tre fasi:

PRIMA FASE
 - recupero fisico, psicologico e trattamento terapeutico;
 - apprendimento  e rispetto delle regole comunitarie al fine di far parte integrante del gruppo  ospiti-operatori e acquisire una buona adesione all'iter organizzativo della struttura;
 -  creazione della relazione con l'operatore;
 - partecipazione alle attività terapeutiche ( gruppi di auto mutuo aiuto) e di laboratorio.
 
SECONDA FASE
 - rielaborazione della propria storia personale e far acquisire una maggiore consapevolezza della propria realtà sociale, familiare ed individuale;
 - consolidamento delle proprie abilità psico-sociali acquisite nel tempo;
-  verifiche del percorso comunitario attraverso periodici momenti di incontro con lo stesso, con i familiari, nonchè con i servizi di competenza territoriale.


TERZA FASE
 - partecipazione alle attività ludiche e ricreative;:
  favorire momenti di socializzazione più ampi attraverso la partecipazione a diverse attività ludico ricreative e sportive all'esterno della struttura;
 - garantire i rientri in famiglia ( Laddove le condizioni lo consentano).


Il progetto socio-terapeutico riabilitativo.

Il nostro progetto prevede lo svolgimento di diverse attività:

  • attività manuali;
  • attività musicali;
  •  attività motorie-sportive;
  •  attività ricreative e di svago;
  •  laboratorio di cucina.








ELENCO OPERATORI

 - Medico Neuropsichiatra Infantile;

- Psicologo ;

- Infermiere;

- OSS (Operatore SOcio-Sanitario);

- Tecnico della riabilitazione psichiatrica/educatore professionale

I nostri operatori fruiscono con regolarità di consulenti esterni esperti che gestiscono il sistema di supporto necessario a garantire la qualità del servizio e la stabilità dello staff degli operatori; tale sistema prevede una supervisione clinica progettuale e delle dinamiche e conflitti di gruppo, oltre alla formazione sia esterna che interna, da parte di docenti dotati di un curriculum vitae di fama internazionale.